Trasporti, Pittella sulla Ferrandina-Matera: “Governo finanzi l’opera”

Marcello Pittella
Nel Patto per il Sud sono state individuate delle priorità in materia di trasporto su ferro e su strada per la Basilicata, tra le quali non e’ contemplato il completamento della linea ferroviaria Ferrandina-Matera. Ma ‘se ci fosse un finanziamento nazionale aggiuntivo, la Regione non si tirerebbe indietro’. E’ quanto ha detto il governatore della Basilicata, Marcello Pittella, nel corso di un’audizione in Commissione Trasporti della Camera. In sostanza, l’ammodernamento della tratta in questione non era tra le priorità, ma se il governo nazionale concedesse un ulteriore finanziamento, assumendosi la sostenibilità del servizio, la Regione non si tirerebbe indietro. “Il Governo nazionale – ha affermato Pittella – farebbe cosa graditissima a una regione che ha fame di collegamenti’, anche alla luce dell’aumento esponenziale di turisti con Matera capitale europea della cultura. Ma ‘bisogna dire con sincerità’ ai cittadini cosa si può fare e cosa no’.

A favore del completamento dell’opera si e’ espressa tra gli altri la deputata del M5S Mirella Liuzzi, che ha presentato una risoluzione in materia. ‘E’ ormai insostenibile che sia un’opera incompiuta quella che collegherebbe la capitale europea della cultura al resto d’Italia’ ha sottolineato, spiegando che il costo dell’opera e’ stato quantificato in ‘265 milioni di cui 45 gia’ stanziati’. ‘Non e’ possibile che il fiore all’occhiello della Basilicata sia cosi’ mal collegato’ ha concluso.

L’ on Maria Antezza, ha affermato che il tema del collegamento della città di Matera, con le ferrovie dello stato rappresenta un evento di portata storica per la nostra città e per la nostra regione.

L’on Cosimo Latronico, infine, ha ribadito “l’impegno preso nei mesi scorsi dai vertici di RFI e Trenitalia a convenire con il Ministero dei trasporti un’offerta di servizi ferroviari da subito con treni ad alta capacità per connettere Roma e Potenza in 2 ore e 40 minuti potendo proseguire verso Ferrandina e Matera”. E “che la tratta ferroviaria Salerno/ Metaponto /Taranto è stata inclusa per nostra iniziativa parlamentare nella legge ‘sblocca Italia’ tra le opere strategiche del Mezzogiorno”

Share Button