Tasi 2015, il Tar boccia la delibera del Comune di Matera

Eustachio Quintano

Il tribunale amministrativo regionale di Basilicata, a fronte del ricorso del Ministero dell’economia e delle finanze, ha annullato con una sentenza depositata ieri, la numero 767 la delibera Tasi, tassa sui servizi indivisibili 2015 del Comune di Matera che prevedeva dei rincari per i cittadini dall’ 1% al 1,6%. Motivo sostanziale dell’annullamento del provvedimento: la modifica della tariffa avvenuta non nei tempi previsti ossia ad Agosto 2015 anziché entro il 31 Luglio dello stesso anno, per un totale ora da restituire ai cittadini di circa un milione e mezzo di euro, fondi che – fa sapere l’Assessore Quintano da noi intervistato – che sarebbero stati destinati alle politiche sociali. Analoga spada di Damocle potrebbe esserci ora per la Tari, la tassa sui rifiuti. La sentenza della Tasi fa sapere ancora l’assessore e’ comunque una decisione di primo grado.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI MATERA EUSTACHIO QUINTANO

Share Button