25 aprile. Matera ricorda liberazione nazifascismo

Matera celebrazione 25 aprileIl 25 aprile 1945 l’Italia veniva liberata dall’occupazione fascista e delle truppe repubblichine di Salò. Una data che a Matera è occasione per ricordare l’annientamento della soggezione e l’inizio di un nuovo sentimento popolare quale prima città dell’intero Mezzogiorno ad insorgere, tributata con la Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Nonostante la pioggia, piazza Vittorio Veneto ha indossato il tricolore per ospitare le massime autorità civili e militari. Presenti, tra gli altri, il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico, il Prefetto Antonella Bellomo, ed il primo cittadino Raffaello De Ruggeri, l’uno per sottolineare l’alto valore nazionale dell’evento, l’altro intervenuto – con citazione a Benedetto Croce – sul significato della memoria come strada maestra per il futuro attraverso i valori della democrazia e della legalità. Componente che la Città dei Sassi ha fatto propria – è emerso – per stimolare in primis i suoi ragazzi, come quelli d’un tempo, responsabili della costruzione del proprio destino.

Share Button