Ricerca idrocarburi. Province di Potenza e Salerno contro la Shell

petrolioOpposizione congiunta. E’ quanto condiviso nelle scorse ore dai presidenti delle province di Potenza e Salerno, rispettivamente Nicola Valluzzi e Giuseppe Canfora, sulla richiesta della Shell Italia di poter avviare la procedura d’impatto ambientale del permesso di ricerca “Monte Cavallo”, nei territori di confine tra Val d’Agri e Vallo di Diano.
Attraverso un comunicato, i due enti d’area vasta hanno motivato il no alla ricerca da parte della compagnia di idrocarburi liquidi e gassosi con la tutela dell’interesse delle comunità territoriali e delle “non espropiabili prerogative – si legge tra le righe – delle autonomie locali competenti.”

Inoltre, i presidenti delle province, amministratori territoriali e sindaci di tutti i municipi interessati, parteciperanno ad un consiglio comunale aperto convocato per il prossimo 11 marzo a Sasso di Castalda, nel potentino, ed una assemblea pubblica il giorno seguente alla Certosa di Padula, nel salernitano.

Share Button