Potenza. Bagno di folla per l’insediamento di Monsignor Ligorio

Salvatore_Ligorio_PotenzaUn bagno di folla ha accolto l’ingresso in Diocesi di Monsignor Salvatore Ligorio, nuovo Arcivescovo metropolita di Potenza – Muro Lucano – Marsico Nuovo.
Decine i fedeli che hanno atteso il suo arrivo in centro storico con cerimonia tenutasi presso il tempietto dedicato al Santo patrono Gerardo La Porta, vescovo del capoluogo lucano dal 1111 al 1119.

A dare ufficialmente il benvenuto della comunità, sono intervenuti i rappresentanti istituzionali e delle forze dell’ordine. Dopo il saluto del sindaco De Luca, il governatore lucano Pittella ha rimarcato il servizio offerto da Ligorio per il bene del territorio, grazie ai 18 anni di magistero iniziati nel 1997 a Tricarico e proseguiti nella Diocesi di Matera – Irsina. “Coesione tra i capoluoghi nel segno della fiducia” è stato il messaggio del presidente della Provincia di Potenza, Valluzzi. Poi l’arrivo dinanzi la Cattedrale, dove l’affetto della Pastorale Giovanile e la consegna di alcuni pensieri da parte di un bambino hanno accompagnato l’avvio della celebrazione eucaristica.

Diversi i momenti di riflessione del mondo clericale e del laicato potentino, il quale ha voluto trasferire ansie ed attese future. L’omelia ha toccato i temi del lavoro, della povertà, dei giovani e della misericordia, protagonista dell’anno giubilare voluto dal suo designatore Papa Francesco.
Abbracciato idealmente anche dalle delegazioni giunte da Matera e la natia Grottaglie, l’Arcivescovo si è infine rivolto direttamente ai parroci: “la nostra sia missione di verità per una società a misura dell’uomo, siamo tutti debitori di una maggiore chiarezza interiore e l’accoglienza sarà il primo segnale di una società ritrovata.”

Share Button