Vertice a Bari della task force anti xylella

xylellaPer il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’infezione della Xylella che sta attaccando gli ulivi pugliesi, ‘non e’ nata in Puglia ma e’ stata importata dall’estero, a causa degli errori dell’Ue nel predisporre gli embarghi delle piante ornamentali provenienti dal sud America. Quindi, il responsabile oggettivo di questi problemi e’ l’Unione europea’. Emiliano lo ha detto ai giornalisti raggiungendo il team di esperti che compongono la task force riunita a Bari dalla Regione per trovare una cura che possa ridurre le eradicazioni delle piante infette, come previsto dal Piano Silletti con cui si cerca di arginare la diffusione del batterio. “Una giornata di lavoro importante e speriamo – ha aggiunto il governatore – si riesca a trovare una cura che non passi solo dalla eradicazione degli alberi. Perche’ questa e’ una misura al limite dell’insopportabile’. Ringrazio il governo per l’assistenza continua alla Regione, e sopratutto per i quattro milioni di euro stanziati per consentire a chi ha idee di ricerca da sviluppare, di poterlo fare in piena liberta’ senza alcun limite’. ‘Se il ministro Martina ha annunciato la possibilita’ di ricominciare a piantare’ gli ulivi, questa ‘e’ una splendida notizia. Perche’ rida’ speranza e ci da’ una missione

Share Button