“Un nuovo patto per la Basilicata”. Il manifesto Pensiamo Basilicata ha incontrato il governatore Pittella.

foto (66)Il patto 2019 ha questo senso: rimettere in moto la Basilicata”. Questa la chiosa della relazione introduttiva di Paolo Laguardia, nell’incontro tenutosi ieri a Potenza con il presidente della regione, Pittella, dal titolo “Un nuovo patto per la Basilicata”. Una iniziativa organizzata dal manifesto delle associazioni imprenditoriali Pensiamo Basilicata, per avviare un confronto sulla programmazione di breve e di lungo periodo e, che a circa metà mandato della consiliatura regionale, ridefinisca un luogo di dialogo tra parti sociali, imprenditoriali e istituzioni in cui individuare le direttrici per cogliere le opportunità fornite dai nuovi strumenti. In altre parole una sorta di Patto per il futuro, che ha – non a caso – il suo orizzonte nel 2019. Ma quali sono gli elementi fondanti del Patto? “nelle prossime settimane – ha detto ancora Laguardia – consegneremo al Presidente le nostre proposte.” Intanto le parole d’ordine, si legge nella relazione, sono Matera 2019, per la quale si immagina un contratto di sito, l’automotive e il petrolio come driver dello svliluppo; e poi la sburocratizzazione ed una nuova governance regionale. Diversi asset che incrocino i documenti regionali quali il Masterplan per il Sud, Basilicata 2016 e il manifesto per il lavoro presentato dai sindacati. Insomma, l’idea di Pensiamo Basilicata è quella di fare una sintesi integrata e strutturata delle tante proposte in campo, perché “la scena nuova – ha detto Laguardia – e il cambio di passo ci consegnano grandi opportunità”.

Share Button