Economia pugliese, buone notizie dal report Bankitalia

Veduta esterna della sede della Banca d'Italia, Palazzo Koch, a Roma in una foto d'archivio. ANSA / ALESSANDRO BIANCHI

fonte Ansa

Buone notizie per l’economia pugliese. Aumentano le esportazioni nei primi sei mesi del 2015, nonostante il rallentamento del settore siderurgico. E’ uno dei dati principali emersi dall’ultimo rapporto di Bankitalia denominato “L’economia della Puglia”, presentato ieri a Bari nella sede pugliese dell’istituto bancario nazionale. Non mancano – come sempre – alcune ombre come quelle legate, per esempio, alle attività d’investimento; al momento si parla di situazione debole nel settore, con una stagnazione, prevista anche per il 2016. Entrando nel dettaglio delle positività, da menzionare sicuramente la lieve ripresa, dopo 7 anni di contrazione, nel settore edile. Aumentano anche le presenze turistiche – si legge dal documento – sopratutto derivanti dall’estero; ciononostante non si rileva un aumento del traffico dei passeggeri all’interno dei porti, dove addirittura l’utenza è diminuita. Una situazione di contesto quella appena descritta, per grandi linee, che ha determinato come ricaduta, da Gennaio a Giugno 2015, un numero di occupati significativamente più alto confortato da un minore tasso di disoccupazione. Dato quest’ultimo che comunque rimane elevato rispetto alla media nazionale. Per quanto concerne i prestiti lo scenario positivo appena descritto ha prodotto un’attenuazione della flessione degli stessi in quasi tutti i settori produttivi tranne che in quello manifatturiero dove, al contrario, si è registrato un incremento. Tra le famiglie si riduce il credito al consumo mentre crescono i mutui per l’acquisto delle abitazioni.

Share Button