Comune di Potenza, consiglieri PD attaccano De Luca: “Giunta tecnica e voto a maggio 2016”

Comune di PotenzaBene la recente figura tecnica scelta dal sindaco per rinnovare la Giunta ma la città di Potenza deve andare al voto a maggio 2016. E’ il punto saliente della conferenza stampa convocata dai consiglieri comunali Gianpaolo Carretta, Nicola Lovallo e Lucia Sileo, esponenti di quella parte del Partito Democratico potentino indirizzata verso un cambio di rotta dopo un anno e 6 mesi di governo De Luca. Il Partito si ritroverà il prossimo 8 novembre per definire una linea politica chiara e precisa. Appuntamento, dopo due anni d’attesa, che servirà a spogliare la linea politica dai personalismi e che secondo i tre, dovrà servire a ricucire il rapporto con quella parte di cittadini rimasti a casa nell’ultima tornata elettorale.

Senza risparmiare autocritiche sul decennio di amministrazione Santarsiero, l’accusa di Carretta, Lovallo e Sileo, è stata indirizzata all’attuale primo cittadino, reo di aver operato con rimbalzo di responsabilità, tra cambi di assessorati e indecisioni di sorta, e proseguito con i soli progetti ereditati dal passato. Sul piano strettamente politico, la recente scelta, inoltre, di delegare l’assessorato all’ambiente a Coviello, eletto tra le fila di Fratelli d’Italia, è stata vista come ideologica e poco corrispondente alle reali necessità. Tema caldo quello della raccolta e smaltimento dei rifiuti, accompagnato dai tagli ai servizi scolastici. Vulnus su cui si giocherà la partita futura del capoluogo.

Share Button