A Tursi nasce la fondazione "La Rabatana"

rabatanaSi è costituita questa mattina, nello studio notarile Grassani, a Matera, la fondazione “La Rabatana”, presieduta da Umberto Piezzo, con la quale il Comune di Tursi si dota di un nuovo strumento operativo per l’avvio di un ambizioso programma di valorizzazione e protezione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico della città e del territorio di riferimento, a partire dal suggestivo e pregiato antico quartiere del paese del Materano da cui la fondazione ha mutuato il nome. La nuova struttura operativa, infatti, avrà il compito di realizzare il “Programma Strategico per lo Sviluppo delle Attività Economiche Connesse al Turismo Culturale della Città Di Tursi”. Si tratta di un programma integrato di valorizzazione approvato dal Consiglio Comunale nel che prevede la realizzazione di un nuovo sistema di gestione delle risorse culturali e ambientali che permetterà lo sviluppo delle attività economiche derivanti dalla loro fruizione. La parte pubblica della Fondazione è rappresentata ad oggi dal Comune di Tursi e dal Comune di Aliano, la parte privata è invece rappresentata dalla società consortile Rabat Group, che ingloba diversi soggetti con le necessarie competenze nei campi della conservazione e protezione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nel campo della progettazione integrata nei settori dell’architettura e in quelli dell’economia e dell’industria, nei campi della gestione dei musei e delle attività culturali, dell’accoglienza e dello spettacolo. Alla compagine societaria, attraverso la società consortile Innova, fanno anche parte l’Università Federico II, la Seconda Università di Napoli, l’Università Parthenope, l’Università l’Orientale e il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Tra i componenti della società concessionaria ci sono anche giovani imprenditori del territorio lucano e una importante società di progettazione norvegese.

Share Button