Terremoto 1980, Balvano ricorda la tragedia

Balvano ha ricordato il terremoto del 1980 [fonte: Protezione Civile]

Balvano ha ricordato il terremoto del 1980 [fonte: Protezione Civile]

POTENZA – In Basilicata e Campania si è rinnovato il giorno del ricordo per il sisma del 1980, quando alle 19.34 di quel 23 novembre una scossa del 10° grado della scala Mercalli cambiò il destino dei tanti centri a cavallo tra Irpinia e Provincia di Potenza.

A 34 anni di distanza, uno dei comuni più colpiti per danni e perdita di vite umane quale quello di Balvano ha celebrato la nona edizione della “Settimana delle Memoria”, indetta dal Comune in collaborazione con la Protezione Civile, il Circolo Sportivo “Cristiano Proliano” ed il plesso dell’Istituto Comprensivo “Carlucci”. Di primo mattino, il Sindaco Costantino Di Carlo si è recato presso il cimitero del paese e deposto una corona d’alloro. L’intera comunità, insignita della Medaglia d’oro al merito civile, si è poi diretta verso la Chiesa Madre di Santa Maria Assunta dove l’Arcivescovo metropolita di Potenza Monsignor Agostino Superbo ha celebrato la santa messa. Nel pomeriggio, fiaccolata per le vie del centro storico e chiusura con un concerto di musica classica.

“La cultura storica è forse l’elemento più importante a disposizione delle comunità alle prese con le sfide del futuro e valorizzare il nostro capitale di storia e cultura, anche nelle sue manifestazioni più dolorose e tragiche, sicuramente rende la nostra comunità più saggia e preparata ad affrontare il domani – ha dichiarato in una nota il sindaco Di Carlo.”

Celebrazione del 34° anniversario anche nel capoluogo, dove presso l’ex Caserma militare di Rione Santa Maria si è rinnovato il picchetto d’onore e l’alza bandiera nell’ambito del 3° raduno nazionale del reparto 91° Battaglione “Lucania”, nel 1980 in prima fila nelle immediate operazioni di soccorso ed assistenza degli sfollati. Il presidente dell’Associazione degli ex compagni Luigi Gioia ha ricordato quei tragici momenti, dove la Basilicata si fece conoscere a livello mondiale per spirito di abnegazione e grande dignità.

Share Button