“C’è Mafia in Basilicata”. il dibattito promosso dal M5s a Matera

m5s mafiaMatera – Si è tenuto, ieri, a Matera, presso l’Hotel San Domenico l’incontro promosso dal Movimento 5 Stelle sul tema “Cè’ mafia in Basilicata?”; al dibattito aperto hanno preso parte parlamentari e componenti della Commissione parlamentare antimafia a partire dal vice presidente della stessa, Luigi Gaetti, fino al Senatore pentastellato lucano Vito Petrocelli. Alla domanda posta come titolo dell’assemblea, la risposta, emersa nel corso dei lavori è sembrata essere che la mafia, nel territorio lucano, è piuttosto diffusa; al contempo parrebbe debole l’azione in tal senso delle Procure. “Esistono – ha dichiarato al Quotidiano di Basilicata – il Senatore Vito Petrocelli delle vistose incongruenze tra le attività investigative e l’esito che ne danno le Procure, sopratutto quella di Matera; tanti episodi non vengono messi in relazione – a parere di Petrocelli – perchè il magistrato non li interpreta”. In Basilicata ci sono due realtà geografiche  – si è detto ancora nel corso della serata di ieri  – da considerare con più attenzione: la costa Jonica, con il traffico di stupefacenti e Matera con l’hinterland, per gli appalti e l’usura”. “Su Matera – ha detto Gaetti alla Gazzetta del mezzogiorno – abbiamo raccolto una documentazione interessante e dopo la visita nei mesi scorsi con il presidente della commissione Rosy Bindi possiamo affermare che i primi risultati concreti sono stati raggiunti. C’erano difficoltà di comunicazione tra le procure di Matera e Potenza che ora sembrano essere superati grazie a protocolli specifici”. Per tutta questa serie di motivazioni il modus operandi verso il quale va oggi la commissione è quello di non sentire più soltanto le istituzioni ma anche cittadini, inteloquendo con loro e valutando i vari casi.

Share Button