Decesso San Carlo Potenza, sospesi 5 medici e un infermiere. Oggi visita Ispettori del Ministero

sancarlopotenzaPotenza –  “Il collegio di disciplina, proseguendo in tempi rapidissimi la sua azione, ha aperto numerosi altri provvedimenti disciplinari in merito alla vicenda di cardiochirurgia, mentre sono state avviate le attività di indagine ispettiva interna affidate dal direttore generale al direttore sanitario per rispondere alla richiesta di chiarimenti pervenuta dal Dipartimento della Salute della Regione Basilicata.

Alla luce delle iniziative del collegio di disciplina, la direzione generale sta provvedendo a sospendere cautelativamente dal servizio il medico individuato, sulla base di testimonianze, come responsabile della registrazione della conversazione diffusa da Basilicata24.

La direzione generale ha altresì disposto la sospensione dalle attività chirurgiche di tutto il personale sanitario interessato alla vicenda per favorire il più rapido svolgimento degli accertamenti necessari all’istruttoria in corso”.

Fin qui, quello che si apprendeva da una nota stampa dell’Azienda ospedaliera San Carlo di Potenza delle ore 19,42. Da fonte Ansa delle 21 06 si apprende, che sono stati sospesi, in serata, dal Direttore generale dell’Asp, Giampiero Maruggi: 5 medici e un infermiere. “Il cardiochirurgo che ha registrato la confessione del collega presente quel giorno in sala operatoria (e già allontanato dal servizio) – dice sempre l’Ansa – è stato sospeso per 30 giorni: la sua posizione sembra essere la più grave al punto che la sospensione inflittagli oggi potrebbe essere prorogata. Gli altri sospesi – ma solo dalle attività chirurgiche – sono il primario della cardiochirurgia e altre 4 componenti dello staff medico; tra questi ultimi anche un infermiere. Intanto domani visita degli ispettori del Ministero della Salute al San Carlo di Potenza”.

 

Share Button