Il Consigliere comunale Augusto Toto ed il dietrofront del Comune sull’acquisizione beni demaniali.

In base ad una legge del 2013, 86 immobili demaniali potrebbero passare nella disponibilità dell’amministrazione comunale di Matera; ma l’iter, avviato da una delibera di passaggio, non può dirsi completato fino a quando la stessa non passa il vaglio dell’approvazione in Consiglio. E’ quanto fa sapere stamani dalle pagine del Quotidiano di Basilicata il Consigliere comunale di minoranza Augusto Toto; quest’ultimo chiede il motivo per cui l’amministrazione comunale Adduce continui a rinviare questo momento. Eppure – ribatte – il 25 Luglio scorso c’era stata una convocazione d’urgenza sulla questione nel corso della quale fu specificamente spiegato che c’erano tempi e modalità definiti per rendere operativa la trasformazione. Cosa vuol dire questo stop chiede il Consigliere? Perchè, prima una convocazione d’urgenza, e poi un dietrofront? Tra l’altro – fa sapere in coda Toto – già per 72 degli 86 immobili, gli uffici demaniali avrebbero dato il via libera.       

Share Button