Rosa (FdI An): la Regione Basilicata mira ad ampliare le discariche

discaricaIl piano dei rifiuti redatto nel 2006 dalla Regione Basilicata prevedeva un superamento, di lì a poco, nel territorio lucano del sistema delle discariche; ciononostante l’art. 20, approvato una settimana fa, nel’ambito dell’ultimo assestamento di bilancio dalla massima assise regionale ne autorizza in alcuni casi degli ampliamenti. E’ quanto afferma in un comunicato stampa il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alleanza nazionale Gianni Rosa, denunciando, per tali ragioni, non solo un ritardo di 8 anni su quanto previsto ma anche una rivoluzione del Governo Regionale – lascia intendere – di tipo gattopardiana, ossia: cambiare tutto per non cambiare nulla. La Regione Basilicata – fa sapere sempre Rosa – anziché occuparsi di queste urgenze si è preoccupata nell’ultimo periodo di tutt’altro: ossia, per esempio, trasformare l’Osservatorio ambientale in una fondazione; un’operazione che – secondo il Consigliere di Fratelli D’italia – servirà soltanto a creare l’ennesimo carrozzone succhia soldi. Eppure – sottolinea Gianni Rosa – soltanto un anno e mezzo fa la Commissione bicamerale sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti nella regione Basilicata ci definiva “un territorio che si caratterizza per una strutturale e congenita refrattarietà al controllo” “l’esempio lampante di quanto possa essere inefficiente la gestione dei rifiuti”. Denunce tra l’altro – fa notare ancora il Consigliere – identiche a quelle fatte dalla Bicamerale già dal 2000. Per tutta risposta la Regione Basilicata – conclude Rosa -boccia la nostra proposta di abrogazione dell’articolo 20 sull’ampliamento delle discariche e continua a rallentare la predisposizione del Piano regionale dei rifiuti con un evidentemente via libera al sistema delle discariche.

 

 

Share Button