Al via domani la quarta edizione de “La congiura dei baroni” a Miglionico

congiuraMiglionico – Quarta edizione, domani, (14 Agosto) a Miglionico, per la rievocazione storica de La Congiura dei Baroni. Tra il Castello del Malconsiglio e la prospiciente piazza omonima si rivivranno le fasi salienti di un evento realmente accaduto tra il 1485 1486 che vide protagonisti i principali baroni del territorio del sud Italia e Re Ferrante, ossia Ferdinando I d’Aragona il Vecchio, re di Napoli. I baroni si opponevano, in pratica, al processo di ammodernamento messo in atto dal re che mentre favoriva la nascita di nuove classi dirigenti toglieva loro molto potere. Proprio il Castello del Malconsiglio fu scenario di un tentativo di una riappacificazione tra le due fazioni; i baroni, in buona sostanza, v’invitarono Re Ferrante per fargli delle proposte nella loro direzione. Il re finge di accettare i consigli dei baroni; ricambia, in un secondo momento l’ospitalità in quel di Napoli, ma questo secondo incontro, in realtà è solo l’occasione per far trucidare o processare molti di loro. Ecco anche svelato il perchè del nome del Castello da sempre definito del Malconsiglio. Tutto questo verrà rievocato, come dicevamo domani 14 di Agosto. A partire dalle ore 22,00, ci sarà Il corteo dei baroni che accoglie il re nella corte del Castello, alle 23,30 Gli armati del re sfideranno le milizie baronali, alle a mezzanotte in Piazza del Castello si consumerà la Condanna in Piazza del Castello; alle 24,30 Fuochi e mangiafuoco saluteranno i viandanti. Ma l’evento La congiura dei Baroni è anche contornata da un’ampia premessa a partire dalle ore 11,00 del mattino con eventi tutti a tematica medievale: le prove d’armi, la cavalleria, gli sbandieratori, i mercatini, il volo dei falchi, banchetti, musici e danzatori che festeggiano il re. La consulenza artistica e la sceneggiatura è affidata anche quest’anno all’artista Nunzia Decollanz; mentre in prima linea per l’organizzazioe e la produzione il Comune di Miglionico insieme al Gal Bradanica e l’azienda di promozione turistica lucana. L’evento ha anche il patrocinio del Comitato Matera 2019.

Share Button