Via Jonio, Zona 33 (Matera): riflesso di un quartiere “allo sfascio”

via JonioMatera – Sono numerose e sono profonde le buche che lastricano il percorso di via Jonio, a Matera, ossia l’arteria che si snoda parallelamente alla più nota via La Martella. A segnalarlo è il Consigliere comunale materano del PDL, Francesco Rosmarino che, in merito, ha indirizzato al Presidente della massima assise cittadina, Brunella Massenzio, una interrogazione orale a risposta urgente. Usa la metafora del “the day after” bombardamento, il Consigliere per descrivere al meglio lo stato d’incuria in cui versa la strada, le cui condizioni risultano essere, tra le altre cose – sempre secondo l’esponente pidiellino – il prodotto di un violento temporale di Agosto. Ed al degrado di via Jonio – a quanto pare – sono già addebitabili alcuni incidenti, come quello, per esempio, che ha visto coinvolto, poche settimane fa, il conducente di un ciclomotore il quale è finito in terra dopo aver percorso appena 10 metri della strada.  Nessuna conseguenza, per fortuna, ma soltanto l’avvio di alcuni contenziosi con l’Amministrazione comunale. Ed è proprio questo il punto – fa intendere Rosmarino; qui in questa zona, la, tristemente famosa, Zona 33 – aggiungeremmo – le responsabilità non sono mai state chiarite. Sono sempre state palleggiate tra Amministrazione comunale e le imprese che dieci anni fa, qui, hanno costruito. Nodo della questione, ormai nota a tutti, la mancata ultimazione delle urbanizzazioni. Da una parte, c’è un consorzio di imprese titolare della lottizzazione che non ha mai adempiuto all’impegno di realizzarle; dall’altra il Comune che non ha mai utilizzato le fidejussioni rilasciate dal Consorzio a garanzia del mancato adempimento di ciò. Per adesso, di sicuro, c’è solo una zona abbandonata a se stessa, con il caso emblematico segnalato dal consigliere Rosmarino, ossia: il degrado di via Jonio.

Share Button