Pale eoliche, Matera: in arrivo Le Reni e Ciccolocane

pale eolicheMatera – Altri impianti eolici incombono sul territorio materano; lo comunica in una nota stampa Pio Abiusi di Ambiente e Legalità. Si tratta delle pale appartenenti alla Meltemi s.r.l. che dovrebbero essere installate tra pochi mesi in Contrada le Reni quindi tra Matera e Gravina e poi di quelle che fanno capo ad Asia Ambiente spa le quali dovrebbero sorgere, invece, in Contrada Ciccolocane, ossia a ridossi del Borgo Venusio. Nel primo caso ricorda Abiusi il progetto si sostanzia in 9 pale eoliche della potenza di 3,4 MW, nel secondo caso si parla di sei pale di 3 MW. Perchè, per esempio – si chiede l’ambientalista – il Comune di Matera non sta intentando alcun ricorso contro l’impianto eolico di Contrada Le Reni, allo stesso modo in cui lo ha fatto, nei mesi scorsi, con tanta veemenza, contro l’impianto Zefiro di Contrada Le Matine? Le pale contrastate di Zefiro – sottolinea – sono, tra l’altro, solamente da 2,0 KW; sono meno invasive, perchè più basse di circa 30 mt, e sono anche più lontane dalla città. Per quelle di Ciccolocane – ricorda – non è possibile fare più alcuna opposizione grazie alla latitanza pregressa dello stesso Comune. Zefiro – continua Abiusi – o la società alla quale è stato venduta l’autorizzazione, non ha neppure partecipato all’asta e quindi tutto è rinviato ad altra data. L’opposizione da fare contro la Meltemi Srl sarebbe uguale a quella fatta contro le ben più note pale di Contrada Matine ed identica sarebbe la possibilità di uscirne vittoriosi.

Share Button