Matera, tagli al Tribunale: Anm preoccupata

palazzo di giustizia materaMatera – Tempi duri per i tribunali lucani; nella forca dei tagli imposti dal Governo centrale, dopo Melfi e Pisticci, pare ci sia, adesso, anche quello di Matera. Una proposta, infatti, del Ministero della Giustizia, datata 28 12 2012 –  dovrebbe ridurre il numero dei posti in organico, nel foro materano, da 16 a 14. “E’ sconcertante una decisione del genere – fanno sapere, in una nota, i rappresentanti dell’Associazione nazionale magistrati; non si può calcolare il fabbisogno di un organico soltanto in base alle previsioni future di lavoro. Bisogna tenere conto, invece, anche, degli arretrati di lavoro, ossia, in questo caso, della domanda di giustizia rimasta inevasa”. Poi, sempre dalla stessa nota, quasi in risposta a chi si ponesse il dubbio di come si sia creato fino ad oggi questo arretrato, i rappresentanti di ANM specificano che già allo stato attuale il Palazzo di giustizia sconta una carenza di magistrati e che specie il Tribunale penale ha dovuto far fronte, in questi anni, ad un numero spropositato di processi per criminalità organizzata. “In seguito alla decisione paventata, la situazione non potrà far altro che peggiorare evidenziano ancora; a breve, infatti, – come si sa – ci si dovrà occupare anche del carico dei processi civili derivanti dal tribunale di Pisticci, sezione in via di soppressione”. A conferma del sottodimensionamento che sconta il foro materano – concludono dall’associazione nazionale magistrati – ricordiamo che anche il Presidente della Corte d’Appello di Potenza, qualche settimana prima della proposta ministeriale, aveva inviato al Ministero una nota in cui chiedeva un aumento dei componenti della squadra sia a Potenza che a Matera.

Share Button