Casiello (Cisl Fp) sulle ore part time Comune di Matera

palazzo_di_cittaMatera – Nei mesi di Giugno e Novembre 2012 il Consiglio Comunale di Matera approvava all’unanimità due ordini del giorno con i quali si dava mandato a Giunta e Commissione Consigliare al bilancio e personale, di ricercare nuova manodopera nei campi del verde pubblico, manutenzione urbana, servizi cimiteriali amministrativi, tutela dei minori, scolarità e prevenzione delle infrazioni al codice della strada, in quanto, questi ultimi settori, in carenza di forza lavoro. “Nonostante ciò – fa notare il Segretario della CISL FP Giorgio Casiello – ad oggi, il Comune di Matera non ha ancora fatto seguire alcuna deliberazione in merito; quale potrebbe essere, per esempio, quella di un incremento di ore per quei 50 lavoratori assunti dal Palazzo di Città con contratto part time. A questo – ricorda il sindacalista – c’è da aggiungere il fatto che negli anni 2011 e 2012 vi sono stati anche numerosi pensionamenti non sostituiti a causa del blocco del turnover imposto dalle leggi dello Stato”. Una situazione, quest’ulitma, che ha impoverito ancora di più la struttura funzionale dell’Ammnistrazione. “Poi – Casiello della CISL FP – cita testualmente nel comunicato una considerazione che il Consiglio Comunale espresse nei mesi scorsi in rifetimento all’argomento, ossia la seguente: “appare possibile diminuire le defaiances mediante un aumento delle prestazioni richieste al personale con contratto part time, consentendo nel contempo un migliore standard di vita per le famiglie”. Insomma per Casiello, c’è un evidente contraddizione di fatto tra l’atto d’indirizzo del Consiglio Comunale e le non decisioni della Giunta Comunale; un atteggiamento che lascia tanti interrogativi senza risposta.