Successo per Fai marathon a Matera

Matera  – “La Repubblica italiana tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione”; così recita l’articolo 9 della Costituzione Italiana. Il Fai, il fondo ambiente italiano trae ispirazione, sin dal 1975, proprio da questo principio fondamentale, per sostanziare il cuore della sua mission, ossia: la cultura della tutela del territorio. Tra le sue tante attività, declinate in questa ottica, c’è sicuramente la Fai marathon, manifestazione quest’anno al suo debutto autunnale in quanto sempre svoltasi nella versione primaverile de “Le giornate di Primavera. Settanta i comuni coinvolti per questa edizione, tra questi figura anche la città dei Sassi che in questa soleggiata domenica di fine ottobre ha tradotto l’iniziativa del Fai in un percorso visivo organizzato in 15 tappe. Il tracciato infatti ha incluso 15 luoghi appartenenti alla memoria storica di Matera come la chiesa di Santa Maria de Armenis, toccando, poi, i luoghi simbolo della storia locale contrassegnati da monumenti, edicole votive, altorilievi oltre all’Emporio Morelli negozio simbolo della città con oltre cento anni di attività. Alla partenza, precisamente dalla chiesa del Carmine, erano centinaia i partecipanti stamani 21 Ottobre. Ad ogni aderente alla manifestazione è stato consegnato uno zainetto ed una mappa. La carovana, formata da piccoli gruppi si è, poi, spostata, alla conoscenza dei suddetti luoghi della memoria storica; per ogni punto raggiunto, la possibilità di incontrare un volontario che, oltre a raccontare la storia di quel luogo, ha consegnato loro un bollino, strumento utile a contrassegnare le varie tappe del percorso raggiunte. Il partecipante o il gruppo più veloce  nel completare l’intero percorso ha ricevuto come premio dei libri messi a disposizione dalle librerie materane iscritte al Fai, ossia: Mondadori e Dell’Arco. La Fai marathon si è svolta in 5 ore.