Città Plurale richiede perizia della forestale sui cipressi di via Lanera. Il 31 manifestazione

Matera –  Sull’abbattimento dei cipressi dell’Arizona in atto su via La quercia a Matera, interviene ancora Pio Abiusi di Città Plurale con una lettera indirizzata, questa volta, al comando stazione corpo forestale di Matera la cui sede è, tra l’altro, adiacente al luogo del criticato taglio. “Gli alberi – dice Abiusi – sono in perfetta salute; il tronco è rettilineo e le caratteristiche delle radici di detta specie dovrebbero essere ben note a codesto comando; di fatto, rigonfiamenti sul manto stradale non si notano. Tenuto conto – aggiunge – che si ha da ritenere non sufficientemente documentata, dall’aspetto forestale, la relazione giustificante l’abbattimento chiediamo al Vostro corpo di sospendere immediatamente l’abbattimento e produrre una contro-perizia anche perchè l’assessorato all’ambiente, che ha ratificato la prima perizia, per ammissione dell’assessore Giuseppe Falcone, non possiede professionalità e né si è avvalso di collaboratori esterni per valutare le affermazioni di parte”. Tutta la documentazione con la prima perizia utile alle contro deduzioni della forestale – fa sapere Città Plurale – è in possesso della scrivente associazione, oppure, è recuperabile presso il Comune di Matera. Intanto, mercoledì 31 Agosto, a partire dalle 9,30, proprio da via della Quercia, dovrebbe esserci un corteo anti-taglio con le associazioni Matera Cambia, MaterAzione, Brio Matera, Città Plurale, WWF, Legambiente, Movimento Azzurro e tutti i cittadini sensibili alla questione del tagli dei cipressi.

 

Share Button