Al via il 10 Giugno il torneo Gaetano Scirea

Matera Internazionale ed interrregionale; questi gli aggettivi più pertinenti all’ultima edizione del torneo di calcio under 16 Gateano Scirea La lealtà nello sport che si giocherà, dal 10 al 18 Giugno, tra Basilicata e Puglia, ed al quale prenderanno parte 16 club provenienti da ogni parte del mondo. La competizione, alla sua sedicesima edizione, sarà strutturata con la formula dei 4 gironi all’itliana e sarà di scena precisamente a Matera, Grassano e Miglionico, per quanto concerne la provincia di Matera; Picerno, Avigliano, Acerenza e Genazano, per il territorio della provincia di Potenza; Noicattaro e Altamura sulla provnica di Bari e Castallaneta su quella di Taranto. I particolari della manifestazione sono stati illustrati, ieri pomeriggio, durante una conferenza stampa che si è tenuta nella sala consiliare della provincia di Matera. Tra le sqaudre partecipanti, oltre all’Inter, che si è aggiudicata le ultime due edizioni, tanti altri club italiani prestigiosi come: Juventus, Napoli, Bari, Reggina, Juve stabia, FC Matera, Rapprestantativa FIGC Basilicata, Bellavista di Bitonto ed Area Virtus di Noicattaro; poi, le rappresentanzi internazionali, con gli statunitensi del Pateadores, i messicani del Deportivo Guadalajara, i russi del Zenith San Pietroburgo, i cechi della Sparta Praga, i cileni del Colo colo, e gli unghersi dell’Honved Budapest. Gli organizzatori della manifestazione, che s’ispira ai valori della lealtà fuori e dentro dal campo, propri del compianto campione Gaetano Scirea, hanno annunciato iniziative di solidarietà a favore delle mense dei poveri, delle parocchie di san Rocco e Piccianello e di un annullo speciale con una cartolina a ricordo dell’evento. L’inziativa è gemellata con il torneo Minibasket in piazza ed il Giro podistico dei due Sassi, che rapprsentano per Matera e per la Basilicata, manifestazioni di promozione sportiva internazionale. Previsti ospiti del calibro di Alessandro Del Piero, Gianni Rivera, Fabio Qualiarella, i quali, però, dovrebbero, ancora, confermare la loro presenza nella città dei Sassi.