Città Plurale interviene sul “Campus Universitario”.

Matera – L’Associazione Città Plurale di Matera, torna a parlare del Campus Universitario della città dei Sassi, condividendo appieno le preoccupazioni espresse di recente dal consigliere regionale di Basilicata Santochirico sulla realizzazione dello stesso. L’associazione, in una nota, ritiene la vicenda incomprensibile ed insopportabile e ricorda che l’assessore regionale alle Infrastrutture, Gentile, nello scorso marzo ha annunciato che i lavori per la ristrutturazione del padiglione Plasmati dell’ex ospedale di Matera, da destinare appunto a Campus Universitario,  erano stati consegnati l’11 gennaio scorso e che entro il 13 aprile 2013 i lavori sarebbero stati completati. L’assessore ha dichiarato inoltre che per la casa dello studente, la quale sarà ubicata nell’adiacente padiglione Stella, la documentazione era passata all’Ufficio Regionale provveditorato alle opere pubbliche, che entro 45 giorni avrebbe provveduto alla pubblicazione del bando per l’appalto dei lavori, in modo da concludere la procedura entro i termini previsti, luglio prossimo, così da non perdere nuovamente i finanziamenti ministeriali. Ad oggi, continua Città Plurale, i lavori per il padiglione Plasmati sono fermi, mentre non è stato pubblicato il bando per l’appalto dei lavori per la casa dello studente; situazione ritenuta gravissima e offensiva nei confronti della città, della sua provincia e di tutti gli studenti, costretti a situazioni di precarietà. L’associazione non riesce a comprendere come mai, su quella che è da ritenersi una decennale e scandalosa vicenda, vi siano sempre silenzi e non si conosca chiaramente lo stato della situazione. Si vorrebbero conoscere i responsabili dei ritardi, e si vorrebbe sapere cosa pensa a riguardo il presidente delle giunta regionale lucana, De Filippo, ma anche perchè tace sulla questione il rettore dell’Università di Basilicata, Fiorentino. Città Plurale si chiede infine se il Sindaco di Matera, Adduce, che tante energie ha profuso sul Piano Casa, sia in grado di profondere le stesse energie per la realizzazione del Campus Universitario, opera da considerarsi più importante per tutta la comunità e che egli stesso ha posto al centro del proprio programma elettorale, precisamente al punto 9.

Share Button