Nicola Festa, accorpamento delle classi: i genitori ancora in protesta.

aula di scuolaMATERA – Continua la protesta dei genitori dei 31 ragazzi della succursale del rione Agna, della scuola media Nicola Festa. Dopo la decisione, maturata nelle ultime ore di mantenere tutti i ragazzi nel plesso di Agna (qualche giorno prima dell’inizio dell’anno scolastico tre di loro erano stati trasferiti alla sede centrale della scuola, nel rione Lanera), i genitori sollevano ora il problema legato all’accorpamento momentaneo dei ragazzi in un unica classe da 31 unità. Oltre alle norme legate alla sicurezza, che limitano ad un numero massimo di 28 unità gli alunni presenti in una classe, i genitori sottolineano la ristrettezza degli spazi dell’aula in cui verrebbero disposti i loro ragazzi. Per questi motivi, hanno deciso, questa mattina e per il secondo giorno consecutivo, di non mandare a scuola i loro figli, in attesa che giungano notizie da parte dei rappresentanti di scuola ed istituzioni in merito alla vicenda dell’accorpamento e auspicando che le due classi possano essere presto ricostituite.

 

Share Button