Associazione nazionale pensionati: serve il passaporto sociale

Potenza. L’Associazione nazionale pensionati ha proposto l’istituzione del passaporto sociale della famiglia rurale e di sportelli della terza età. “Il tema centrale – ha detto Giovanni Bulfaro, presidente Anp Basilicata “è il federalismo fiscale e la ricaduta economica sul sistema delle autonomie. Tenuto conto che l’organizzazione dei servizi sanitari e sociali sono costituzionalmente attribuiti tra i compiti delle istituzioni territoriali, Comuni, Province e Regioni, vogliamo capirele ricadute economiche sul sistema delle autonomie con il federalismo fiscale che il Parlamento ha approvato nei mesi scorsi. Riteniamo che questa sia una delle principali riforme di riorganizzazione dello Stato nelle sue articolazioni con possibilità di forte snellimento degli apparati per completare il percorso federalista avviato con la costituzione delle Regioni. Gli anziani” ha concluso Bulfaro “sono la categoria che maggiormente usufruisce dei servizi sociali e sanitari e, quindi, è particolarmente sensibile a come questi servizi vengono organizzati”. Le proposte sono state presentate insieme alla Confederazione Italiana Agricoltori della Basilicata e saranno ufficializzate in occasione dell’11° Festa nazionale dei pensionati della Cia che comincerà domani a Torino.

Share Button