Si è conclusa l’edizione 2009 del “Gezziamoci”

Uno dei concerti del "Gezziamoci"

Uno dei concerti del "Gezziamoci"

MATERA – La pioggia non ha fermato la carovana del “Gezziamoci”. Il concerto funky di Bruno Erminero e dell’Atomic Organ Combo, insieme al trombettista Mike Applebaum, che ha chiuso la ventiduesima edizione del festival ieri sera, si è svolto nell’Auditorium di piazza del Sedile anziché nel Giardino de “Le Monacelle”, ma dinanzi ad un pubblico comunque molto numeroso ed entusiasta, che ha lasciato decisamente soddisfatti gli organizzatori dell’Onyx Jazz Club che in quattro giorni hanno registrato oltre 1500 presenze fra i concerti itineranti nel centro storico, gli appuntamenti serali con i gruppi e le jam session. Grandi numeri che si sommano ai 40 musicisti ed alle 11 bands, alternatisi sul palco e nelle street parade in giro per il centro storico ed i negozi materani, ed ancora ai 30 volontari che hanno organizzato la logistica. Da sottolineare, inoltre, il tessuto di relazioni che la manifestazione, di anno in anno, permette di rendere sempre più fitto, basti pensare, per il 2009, alla collaborazione con l’associazione dei musicisti jazz di Terni, che ha già permesso di delineare altri progetti, e quella con Piazza Armerina, per la cooperazione culturale e turistica sotto l’egida del marchio Unesco. Peccato, però, che la fase estiva dell’edizione 2009 si chiuda con una incognita legata alla prosecuzione nella stagione autunnale e invernale: “la Regione”, infatti, come già noto da qualche tempo e ribadito ieri dal Presidente dell’Onyx, Gigi Esposito, “non ha ammesso il festival ai finanziamenti culturali, rendendone impossibile l’organizzazione, che prevede ospitalità per gli artisti, spese per le tasse e per tutto ciò che è legato alla realizzazione”. Un destino che ha toccato anche altre manifestazioni di rilievo, come il “Women’s fiction festival” ed il “Lucania film festival” ed al quale, questo è l’auspicio di Esposito, sarebbe giusto che si opponesse anche il pubblico, magari con delle e-mail inviate al Presidente della Regione Basilicata.

Share Button