Conte incassa la fiducia alla Camera sul programma del nuovo governo giallorosso

 Conte ottiene la fiducia con 343 sì, 263 no, 3 astenuti

Incassata la fiducia alla Camera, con 343 voti a favore contro 263 no, il governo Conte-bis sarà oggi dalle 10 al giudizio del Senato.

I ministri tutti schierati in prima fila sui banchi dell’esecutivo dove incassare la fiducia è quasi una formalità, numeri più ballerini invece in Senato dove martedì ci sarà il secondo passaggio: la sfida resta quella di far collaborare lealmente PD e M5s, nella consapevolezza che all’esterno del parlamento ad infiammare le piazze, ci sono le dure opposizioni con in prima fila la Lega di Matteo Salvini e i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni. Alle manifestazioni anche delegazioni territoriali lucane dei due partiti.

In aula intanto il premier è stato interrotto con degli applausi anche quando ha parlato del Green New Deal nel passaggio in cui ha annunciato l’introduzione di una normativa “che non consenta più il rilascio di nuove concessioni di trivellazione e di estrazione degli idrocarburi”.

Tema caldo in Basilicata sul quale è intervenuto uno dei pentastellati lucani alla Camera, Gianluca Rospi: “Sono contento che finalmente esiste la reale possibilità di cambiare un modello culturale ormai obsoleto e spingere le politiche dallo sviluppo economico allo sviluppo umano, dove la protezione ambientale, l’integrazione, l’inclusione sociale non possono solo basarsi su un mero calcolo finanziario dell’analisi costi e benefici”.

Anche su altri fronti sono chiamati ad un superlavoro i due lucani che occupano dicasteri di prima fascia: seduta alla destra del premier al posto che fu di Salvini, c’è Luciana Lamorgese. Favorita da un approccio più tecnico la nuova titolare del Viminale dovrà gestire il cambio di passo del Governo sulle politiche dei migranti.

Il neoministro alla Salute Speranza, rilancia in un’intervista al Corriere della Sera un’alleanza del centrosinistra con il M5S anche alle amministrative e rispondendo a una domanda sull’inesperienza in tema di sanità afferma “La mia prima proposta di legge della legislatura è stata proprio su questi temi, di cui mi sono sempre occupato” risponde “e comunque credo nel primato della politica”.

Share Button