Salvini a Policoro: ” La Val d’Agri non si tocca; salviamo posti di lavoro”

“La Val d’Agri non si tocca”: a Policoro, il ministro Salvini punta sul lavoro. “E’ sacro e non si tocca. La tutela ambientale è compatibile con il mantenimento dei livello occupazionali”. “Anche il no alle trivelle sarebbe inspiegabile. Dobbiamo aiutare i territori e le imprese”. Quanto alle autonomie regionali: “Fanno emergere le responsabilità degli amministratori che lavorano male quindi fanno bene al Sud”. Il ministro Salvini poi accetta la richiesta di un incontro da parte del sindaco di Bernalda, sull’emergenza dei migranti de La Felandina di Metaponto. Salvini assicura che porterà il tema al ministero già lunedì. Quanto alla pec inviata dal sindaco il 22 febbraio, inteviene il senatore Pepe: “Abbiamo risposto a marzo ed avviato una interlocuzione con il Prefetto”. Non sono mancate le contestazioni tra chi ha intonato Bella ciao e chi ha ricordato “i tempi in cui il leader del carroccio diceva di lavare col fuoco i meridionali”: “Non dimentichiamo”, si legge su uno degli striscioni ad attenderlo.

Guarda il video 

Share Button