Tappa lucana a Potenza per Matteo Salvini, sostegno a Guarente sindaco e voto europeo

Tappa lucana a Potenza per il vicepremier Matteo Salvini, a sostegno del voto europeo e quello amministrativo al candidato sindaco di centrodestra Guarente. Annunciato un prossimo protocollo d’intesa sulla sicurezza con il governatore Bardi.

“Si vota per liberare la città di Potenza e sopratutto per cambiare l’Europa, una bella simbologia perché se non cambia qui ci becchiamo una nuova sfilata di Turchi. C’è bisogno di San Gerardo il 26 maggio per liberare l’Europa.”

Matteo Salvini a PotenzaE’ lo slogan di chiara matrice elettorale lanciato dal leader leghista, Matteo Salvini, a margine di un incontro, spostato da rione Lucania al Park Hotel causa maltempo, per sostenere la campagna per le europee ed in favore del candidato a sindaco del partito e dell’intera coalizione di centrodestra, Mario Guarente.
Il solito copione del bagno di folla ha visto però anche un picchetto di contestazione con degli striscioni, rispetto alla rimozione coatta di altre parti d’Italia, solo presidiati dalle forze dell’ordine.
Ai propri sostenitori, Salvini ha ribadito la tenuta del governo nonostante attacchi arrivati dagli alleati 5 Stelle. Ad interessare, soprattutto il sostegno alle urne: per Bruxelles, luogo decisionale con ricadute italiane – ha detto – ed amministrativo con un vento di cambiamento già regionale da portare a piazza Matteotti con al centro il lavoro e la legalità. Proprio dal Viminale, nelle scorse ore reso noto il calo dei reati nel 2019 in Basilicata del 14,7% e la diminuzione anche degli stranieri ospiti di strutture accoglienza.

Ai microfoni di TRM Network, inoltre, annunciata la prossima firma di un protocollo d’intesa sulla sicurezza integrata con il governatore Vito Bardi, presente all’incontro insieme agli assessori regionali e al senatore del carroccio Pasquale Pepe.

Share Button