Comunali a Potenza, nel centrosinistra ancora fibrillazioni sul nodo del candidato sindaco

E’ ancora stallo nel tavolo del centrosinistra, guidato dal Partito Democratico per sbrogliare le logiche di coalizione unitaria o dare il via libera a tutti verso le elezioni amministrative a Potenza.

Il faccia a faccia decisivo ha avuto luogo ieri sera nella sede del circolo cittadino di via del Popolo, dove tra aria pesante e tentativi di ricucire, si è ribadito il no all’ipotesi avanzata da Articolo Uno di voler sostenere la ricandidatura del sindaco uscente, Dario De Luca, con l’avallo dell’intero centrosinistra.

Mentre si era affacciata la possibile candidatura “rosa” della consigliera comunale uscente d’ispirazione civica a sinistra, Bianca Andretta, stamane nuovo faccia a faccia per ragionare su un nome nuovo, collante necessario tra Roberto Speranza da una parte ed il PD dall’altra con il segretario Mario Polese al fianco di quello cittadino Donato Pessolano.

A trattativa ormai arenata, De Luca si lascerebbe alle spalle altre opzioni per scendere in campo con liste civiche a supporto, composte da assessori e consiglieri uscenti, oltre al sostegno del parlamentare e presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, da indiscrezioni interessato ad un appoggio sulla realizzazione del nuovo stadio cittadino nell’area ex Cip Zoo.

Tra gli altri candidati ormai ufficiali, nel centrodestra, il giovane libero professionista Mario Guarente è impegnato a preparare la sfida elettorale e nella chiusura delle liste con uomini e donne a supporto di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Idea e Lista Civica Per la Città. Guarda con fiducia alla presentazione delle liste anche La Basilicata Possibile che vede candidato sindaco il professore universitario Valerio Tramutoli, già in campo alle scorse regionali. “Il nostro obiettivo principale e la nostra discriminante in questa fase rimangono quello di un fedele adesione ai valori costituzionali – è scritto in una nota – e una indisponibilità ad alleanze con i vecchi ceti politici.”

Nel Movimento 5 Stelle, infine, atteso sempre il risultato dal riconteggio dei voti a seguito delle primarie per ufficializzare Marco Falconeri.

https://youtu.be/DQiWeXA1O6A

Share Button