Basilicata. Passate le regionali i partiti (e movimenti) guardano alle prossime comunali

Mentre sul fronte amministrativo le liste interessate dalle assegnazioni dei seggi dai conteggi del Viminale dopo l’esito delle passate regionali sono impegnate a predisporre gli eventuali ricorsi e conseguenti controdeduzioni, la politica guarda alle prossime scadenze.

A maggio infatti si tornerà a votare in 54 comuni lucani, 13 in provincia di Matera e 41 in quella di Potenza, capoluogo compreso, unico comune col doppio turno. Si tratta di una scadenza importante sia per i “diversamente vincitori” della tornata regionale passata capeggiati dal PD, che dal centrodestra, che ha il vento nelle vele.

I primi sono in attesa di fare “l’analisi del voto” in una apposita assemblea, con il segretario dem Mario Polese che convoca i suoi (informalmente per il momento) allo scopo di “prepararsi ad affrontare una dura opposizione in consiglio regionale”.

Polese prova a resistere anche alle richieste di quanti, alla luce della seconda batosta chiedono la sua testa, ma il segretario regionale invita i fedelissimi a non farsi impressionare da quelle che definisce “chiacchiere post voto”.

Se il centrosinistra dunque si rimette al lavoro per confermare l’alleanza che ha consentito di arrivare secondo in una competizione irta di ostacoli, il centrodestra come da accordi nazionali, si presenterà ancora una volta compatto. Anche se, sempre in virtù dei risultati conseguiti, già domenica i leghisti rivendicavano la scelta del candidato, così come ha fatto Marzio Liuni, il commissario della Lega di Basilicata rispondendo a Gianluca Boezio.

E poi c’è Dario De Luca. Il sindaco uscente che in più occasioni ha dichiarato di non volersi ricandidare, sembra intenzionato a ripensarci dopo le tante richieste in tal senso che, dice, di aver ricevuto nell’ultimo periodo. Ancora una volta il ruolo della “società civile” (di cui è egli stesso esponente) sarà cruciale, dal momento che la sua eventuale corsa per la riconferma, sarà appoggiata esclusivamente da Liste Civiche.

Share Button