Regionali lucane. Bonisoli alla presentazione del programma culturale M5S

“Confermo gli investimenti in cultura destinati alla Basilicata a prescindere dal governo regionale che si insedierà. Il ruolo della cultura renderà concreta la visione che il Movimento 5 Stelle ha per questo territorio, dove negli anni sono stati spesi dei soldi ma senza cogliere pienamente le potenzialità. Matera ne è l’aggregatore presente e per il futuro.” Così il Ministro dei beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, in tour elettorale a supporto del candidato presidente verso il voto lucano del 24 marzo, Antonio Mattia.

Prima tappa a Venosa e poi nella sala conferenze del Principe di Piemonte per la conferenza stampa di presentazione del programma culturale regionale. Nell’occasione svelato il nome di Tiziana D’Oppido, professionista materana nel management culturale e sportivo con un ampio curriculum internazionale ma legato al territorio, quale assessore regionale alla Cultura designato dal Movimento 5 Stelle. Segue quello di Pietro De Sarlo, assessore regionale allo Sviluppo Economico designato. Tra i punti principali del programma culturale, condiviso online, esposto dalla D’Oppido: distretti culturali e gastronomici, hub mobilità integrata e progetti dedicati ai bambini. “Sono stata scelta per competenze – ha detto – mi sento da sempre vicina al movimento.”

Per Mattia, “la cultura regionale ha Matera come punta di diamante ma coinvolge Potenza e l’intera Basilicata. Realizzeremo qualcosa di straordinario con un segnale di discontinuità.” A fargli eco il ministro: “gli investimenti in cultura sono uno dei modi per accompagnare il nuovo modello di sviluppo economico superando quello ormai vecchio basato sul petrolio.”

Share Button