Regionali lucane. Bonelli lancia i Verdi: “Salvini vicino a lobby petrolio”

“In Sardegna Salvini ha proposto la riapertura delle centrali nucleari, qui in Basilicata invece è venuto a dire che c’è il petrolio pulito, buono: a Salvini dico che parla un linguaggio della vecchia politica, senza innovazione, per un nucleare bocciato tanti anni fa e un petrolio che inquina questa terra, che diventata un luogo di colonizzazione di una certa economia italiana fatta di grandi lobby, suggerirei un processo graduale e sistematico per arrivare alla chiusura dei pozzi”.

A dirlo a Potenza è il coordinatore nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, a margine della presentazione delle liste a sostegno del candidato presidente di centrosinistra alle elezioni regionali, Carlo Trerotola. “Salvini si sente uomo del popolo – ha proseguito – e invece si dimostra vicino alle grandi lobby. Il petrolio lucano sporca le mani di tutti e attenta alla salute e all’agricoltura di qualità. Siamo per lo stop alle trivelle, prospettiva graduale ma necessaria per il futuro energetico del Paese.”

Ad aprire l’evento un minuto di silenzio in memoria delle vittime, 8 italiane, del tragico incidente aereo in Etiopia. Verso il voto, ad emergere la necessità di far sentire la voce di un elettorato attento al tema della tutela ambientale in una coalizione che punta a vincere.

Share Button