Berlusconi in Basilicata: il centrodestra punta alla vittoria delle regionali

Foto Ansa

POTENZA – Il centrodestra crede nella vittoria alle regionali del 24 marzo e Berlusconi, per la
prima volta, decide di fare campagna elettorale a Potenza. Una passeggiata in centro, il tempo per
selfie ed aperitivi, il pranzo con i candidati di Forza Italia e poi l’incontro, in serata, con i suoi
sostenitori.”La gente va via dalla Basilicata per colpa del centrosinistra che ha governato per
decenni”  sostiene il leader degli azzurri, che loda il curriculum del candidato governatore Vito
Bardi. “E’ la persona adatta a cinque anni buon governo –dice Berlusconi- a differenza del
candidato di facciata del centrosinistra, Carlo Trerotola”.
Sul petrolio la posizione è chiara: nessuno stop, controlli sulle estrazioni e migliore utilizzo delle
royalties da destinare alle carenti infrastrutture della regione. Poi c’è l’agricoltura. Per Berlusconi ci
vuole una maggiore tutela delle produzioni locali che provengono da un territorio anche a forte
vocazione turistica: “la Basilicata ha mare, montagne, spiagge, città della cultura –dice il
presidente di Forza Italia- e il prossimo governo dovrà incrementare i 787mila turisti che sono pochi
per quel che merita la regione”.
Sulla sanità, che è stato il cavallo di battaglia della giunta Pittella, è necessario un nuovo piano
sanitario: assunzione di nuovi medici e paramedici, riapertura dei piccoli ospedali e riduzione delle
liste d’attesa anche per arginare l’emigrazione sanitaria.
Sull’occupazione Berlusconi definisce “assurda la promessa di 60mila posti di lavoro in dieci anni
fatta dai Cinquestelle”. Per il leader azzurro ne mancano all’appello 30mila. “Vanno utilizzati
–afferma il presidente di Forza Italia- appositi fondi europei per defiscalizzare le imprese che
vogliono assumere”.

Share Button