Elezioni in Basilicata: venti liste per Marcello Pittella

Di seguito la nota integrale a firma di Roberto Cifarelli, Vito Giuzio e Cosimo Muscaridola: 

“Non c’è dubbio che le elezioni abruzzesi ci consegnano un importante segnale di rifioritura del centro-sinistra, e fa bene Nicola Zingaretti a sottolinearla come la rotta strategica da seguire per rilanciare la presenza e l’iniziativa del Pd e favorire una rapida fuoriuscita del Paese dalla spaventosa e disastrosa avventura nella quale lo ha scaraventato il governo populista gialloverde. Sacrosanto l’invito che Zingaretti rivolge alle forze del centro-sinistra lucano perché persistenti sentimenti divisivi non pregiudichino le grandi potenzialità di una grande battaglia unitaria per confermare una guida riformista e progressista alla Regione Basilicata. E’ un invito che facciamo nostro e che rivolgiamo per l’ultima volta a coloro che ancora si attardano in tatticismi e pregiudiziali e che invece hanno ancora la possibilità di rendersi coprotagonisti di una esaltante impresa democratica.
E’ in avanzata fase di costruzione un’alleanza ampia e plurale, che conta già su 10 liste in provincia di Potenza e su altre 10 in provincia di Matera e che individua in Marcello Pittella il candidato più autorevole e più popolare alla Presidenza della Regione: una vasta mobilitazione democratica che è del tutto irragionevole rimettere in discussione sulla base di riserve personalistiche, se non di vieti settarismi.
Rivincere in Basilicata è più che possibile. Abbiamo ancora pochi giorni per tracciare i confini della coalizione e per schierare sul campo lo schieramento di forze più inclusivo e rappresentativo. Noi ci lavoriamo ancora con impegno e fiducia, nella speranza che saranno anche altri a scegliere nelle prossime ore di stare sulla strada larga dell’unità anziché persistere in logiche minoritarie senza futuro”.

 

Piero Lacorazza sui social

“Accolgo l’appello di Nicola Zingaretti che ha chiesto un passo indietro per unire il Centrosinistra.
Spero che tale posizione sia assunta anche da Maurizio Martina e Roberto Giachetti.
Confermo ciò che avevo detto nella conferenza stampa in cui mi sono candidato alla presidenza della Regione: disponibile ad un passo indietro se analoga scelta sarà fatta da Marcello Pittella e Carmen Lasorella.
Sarebbe opportuno non subordinare il passo indietro ad altre scelte o indicazioni.
Si lavori in questi giorni su un programma e un candidato/a condivisi dal Centrosinistra, un campo largo che includa e non escluda.
Con #BASILICATAPRIMA saremo pronti a dare il nostro contributo con idee nuove e credibili, con l’impegno di donne e di uomini”. 

 

Nota dei coordinatori regionali di CD + Europa  Massimo Molinari – Luigi Scaglione

Qualcuno ha sostenuto che La Basilicata non è l’Abruzzo; se il Csx dimezzasse i voti avrebbe comunque oltre il 30%.

Se unito potrebbe anche andare vicino al 40 e vincerebbe agevolmente le elezioni.
Per questo c’è qualcuno che si sta prendendo una grossa responsabilità e che se dal livello nazionale, oggi in ultimo il probabile segretario del Pd, si arrivi ad evidenziare in fondo lo sbando totale, significa che forse c’è solo voglia di perdere ed accettare i giudizi impietosi e tutto sommato ingiusti che arrivano sugli ultimi anni di governo regionale.
Abbiamo bisogno di un Centrosinistra inclusivo per quella che sarà una traversata del deserto lunga e faticosa e che questo, bisogna far comprendere a chi pensa di salvare solo se stesso sulle spalle degli altri.
Non vogliamo discutere Marcello Pittella sul piano umano ed è il minimo anche per le sofferenze inflittegli, sul piano politico però l’Abruzzo insegna al Csx che il metodo Legnini nasce dal passo indietro di D’Alfonso e soci (eletto certo Senatore) e dallo spirito di servizio alla coalizione che seppur sconfitta non ha perso la faccia e la dignità.
Lavoriamo in queste ore dunque a costruire un nuovo patto per la Basilicata e dimostriamo seriamente di avere a cuore le sorti della nostra comunità e non solo quelle personali, per questo motivo CD + EUROPA chiede un atto di generosità a tutti i protagonisti.

 

Share Button