Voto regionale. Attesa nel pomeriggio la pronuncia del TAR di Basilicata

A Potenza nell’aula del TAR di Basilicata si è svolta l’udienza relativa ai ricorsi contro la data indetta dalla presidente della Giunta regionale Flavia Franconi per il voto al 26 maggio di quest’anno che accorpa le regionali alle elezioni europee (per questioni legate alla spending review).

Presenti i rappresentanti dei movimenti e associazioni che hanno depositato i ricorsi con Francesco Pagano per Idea, l’avvocato Grimolizzi per il M5S e Francesco Gentilesca (consigliere comunale di Ruoti) per Ancac. Presente in aula anche la giornalista Carmen Lasorella, alla guida della Lista civica “Lucani Insieme – Luci”.

L’esito dell’incontro cominciato come da convocazione poco dopo le 09.30 e terminato poco prima dell’una – potrebbe in caso di accoglimento dei ricorsi, portare ad aprire le urne per il voto regionale già nel mese di marzo, rinviando dunque la presidente di Giunta ad un nuovo provvedimento se non addirittura ad un commissario ad acta incaricato di stabilire una nuova data. Ammesso sempre che i giudici non rigettino i ricorsi.

I giudici amministrativi dovrebbero pronunciarsi in giornata – con una sentenza breve attesa nel primo pomeriggio – dopo le valutazioni di merito sui diversi documenti che formalizzano le varie posizioni.

Share Button