2019, Lezzi: “Matera si può dire pronta”

“È emerso che ci mettiamo d’accordo per implementare le corse domenicali, le navette da e per il parcheggio. Insomma, abbiamo raggiunto una sintesi tra noi, il Comune e le Fal. Manca qualche migliaio di euro pero’ non è un problema. Faremo un addendum sul piano dei trasporti di poco più di un milione di euro. Matera deve essere servita nella maniera più soddisfacente possibile quest’anno”. Barbara Lezzi, ministro per il Sud, a Matera fa sintesi sulla giornata divisa in tre momenti: la visita al parcheggio intermodale Fal di Serra Rifusa, la visita al cantiere della stazione di piazza della Visitazione e la riunione di coordinamento in Prefettura su Matera 2019, alla presenza di tutti i soggetti istituzionali.

Sulla stazione centrale: “Ringrazio Fal, perché ha fatto un lavoro straordinario, con tutte le maestranze che hanno lavorato ininterrottamente. Direi che Matera si può dire pronta”. Ringrazia le maestranze anche il presidente Fal, Rosario Almiento, che aggiunge: “Compatibilmente con le condizioni climatiche, dovremmo riuscire a consegnare per il 19 i lavori del parcheggio intermodale di Serra Rifusa, fondamentale ai fini della mobilità; Matera Sud pure sarà pronta e stiamo lavorando per Matera centrale che prevediamo di inaugurare il 30 maggio”. 

Il ministro risponde poi alle domande sul cantiere Anas: “Per febbraio contiamo che saranno accessibili i due tratti di Altamura e di Palo del Colle. Prima dell’estate, speriamo per giugno, sarà pronta anche la Bradanica”.

Quanto ai tempi, infine: Abbiamo anticipato al primo febbraio la Conferenza di servizi, prevista per metà febbraio. Stiamo recuperando del tempo. Ora però voglio essere ottimista: Matera è bella di suo. Accogliamo questo 2019, come un punto di inizio, come una nuova Matera, in tutta la sua bellezza”, conclude il ministro, che promette di tornare per la inaugurazione.

Share Button