Manovra economica. Tra i 5Stelle assenti al voto alla Camera anche il lucano Rospi

La Manovra economica del Goveno ha ottenuto ieri il sì definitivo alla Camera: 313 i voti a favore di M5s e Lega, 70 i no di Fi e Fdi; Pd e Leu non hanno partecipato al voto. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato appena giunto il testo al Quirinale.

Al di là dell’esultanza di facciata della maggioranza – scrive Repubblica in un articolo online – ci sarebbero strascichi polemici in particolare tra le fila del M5S per una “richiesta di chiarimento” inoltrata dai vertici del Movimento “al gruppo di parlamentari che non si sono presentati in aula” tra cui vi sarebbe anche il lucano Gianluca Rospi.

La nota, riportata dal quotidiano nazionale, è stata inviata dal direttivo alla Camera del gruppo M5S a 10 deputati assenti al momento del voto: “La legge di Bilancio è un provvedimento cruciale e di fondamentale importanza. Lo statuto del nostro gruppo prevede che ciascun componente è tenuto a partecipare alle attività del gruppo e ai lavori della Camera, sia in assemblea sia in commissione. Abbiamo chiesto a Lucia Azzolina, Emanuela Del Re, Andrea Colletti, Andrea Vallascas, Sara Cunial, Luigi Gallo, Gianluca Rospi, Lorenzo Fioramonti, Alvise Maniero e Valentina Corneli, assenti al voto, di fornire una esaustiva delucidazione in merito”.

A dire il vero sulla sua pagina Facebook il parlamentare lucano, in un post esulta per l’approvazione della Manovra, anche se non ha ancora risposto agli utenti che in numerosi commenti gli chiedono come mai al momento del voto non fosse presente in aula.

Nell’ultimo anno, un altro lucano in parlamento, il senatore Saverio De Bonis era finito al centro delle polemiche perchè figurava tra i dissidenti del M5S contrari alle nuove regole “per lo sversamento dei fanghi da depurazione nei campi agricoli”.

Share Button