Data del Voto. Il Tar lucano deciderà il prossimo 9 gennaio

Comunque la si pensi è indubbio che il percorso verso il rinnovo delle cariche regionali lucane è segnato (anche se non soprattutto) dalle scadenze dettate nelle aule dei tribunali

Il voto del 26 maggio e i ricorsi al TAR
Il TAR di Basilicata deciderà nella camera di consiglio del prossimo 9 gennaio sui ricorsi relativi alla data per le elezioni regionali fissate dalla giunta per il 26 maggio 2019, in concomitanza con le elezioni europee.  Il collegio giudicante riunito in camera di consiglio “ha manifestato la sua disponibilità all’adozione immediata di sentenza in forma semplificata”. Il rinvio delle cause al 9 gennaio è stato deciso “a fronte della richiesta di rispetto dei termini processuali avanzata dalla difesa della Regione”. Visti i tempi, la decisione cancella anche ogni speranza di ipotesi di voto anticipato nella data del 20 gennaio.

Inchiesta Sanità e decisioni del Riesame su Pittella 
Poi c’è il caso Pittella con l’inchiesta della Procura materana sulla Sanità lucana. Anche in questo caso è attesa la pronuncia di un Tribunale, quello del Riesame di Potenza cui la Cassazione, dopo l’accoglimento del ricorso del governatore – ancora attualmente sospeso – ha rinviato a una nuova rivalutazione circa le misure cautelari dei domiciliari. L’udienza in questo caso è fissata dopo le feste di Natale, il 27 dicembre.

Politica il PD verso la coalizione di Csx
Sul fronte politico in casa centrosinistra, dopo l’assemblea regionale e il vertice romano con Orfini, il Partito Democratico proverà con rinnovato impegno a realizzare l’auspicato unico polo di centrosinistra per la corsa alla Regione. Ufficialmente la linea unitaria prevede “nessuna preclusione, veti o imposizioni di sorta” su nomi e metodi, sia da parte dei dem nei confronti degli interlocutori, sia dai potenziali alleati nei confronti dei dem. Facile a dirsi, difficile (se non impossibile) a farsi.

Tour del M5S 

Antonio Mattia, il candidato presidente per il M5S di Basilicata

E ancora, dopo la vicenda dell’emendamento alla manovra di Governo nazionale pro-Election Day – prima firmataria proprio una lucana dei 5Stelle, Agnese Gallicchio – in contrasto con il ricorso al TAR sull’Election Day dei pentastellati lucani, emendamento poi ritirato dopo la diffusione della notizia e che comunque “non avrebbe riguardato la Basilicata” (cit. Mirella Liuzzi), il candidato alla Regione Antonio Mattia sarà impegnato in tre cicli di eventi e inizierà un tour, insieme ai candidati della sua lista nel capoluogo lucano accompagnato dal “portavoce comunale” Savino Giannizzari, che toccherà quartieri e contrade.

Csx, la Lega commissariata presenta gli amministratori
Nell’ambito del centrodestra invece, mentre ancora nulla è dato sapere sul candidato che unificherà la coalizione, il responsabile della Lega lucana, Raffaele Lagalante annuncia che il 22 dicembre a Matera è previsto un incontro per lo scambio di auguri natalizi con annessa presentazione degli amministratori della Lega “Salvini Premier” Basilicata. Scambio di auguri natalizi quanto mai necessario per rasserenare il clima tra i leghisti locali, dopo i tanti stracci volati nelle ultime settimane, culminati con quello che sembra un vero e proprio commissariamento da parte del partito nazionale.

Giuseppe Grande – portavoce Lega Basilicata

Ufficialmente, in vista della sua campagna elettorale, il segretario della Lega in Basilicata, Antonio Cappiello, sarà affiancato dal deputato Marzio Liuni, che “mette a disposizione del movimento la sua esperienza di segretario”. L’onorevole novarese, “si dedicherà, oltre che alla gestione del partito, anche al rapporto con le altre forze politiche”. Cappiello dal canto suo commenta felice questo “affiancamento” mentre il portavoce Grande sottolinea che Liuni si dedicherà ad una “piena gestione del partito”.

FdI e Noi con l’Italia
Gli altri alleati di coalizione hanno in programma un altro appuntamento materano, il 20 dicembre prossimo con Raffaele Fitto a Matera presso l’hotel Palace alle 19.30 per “presentare il progetto di federazione tra Direzione Italia e Fratelli d’Italia recentemente sottoscritto in Europa ed in Italia con il presidente Giorgia Meloni”.

Share Button