Potenza. Marcia degli studenti per anticipare il voto regionale

“Si vada subito al voto per liberare la Basilicata da una politica avvezza solo al potere”

E’ quanto sostenuto a Potenza con una marcia promossa dagli studenti degli Istituti superiori. A sostegno partiti e movimenti civici.

Voto subito. Messaggio eloquente, esposto con uno striscione sulla facciata del Palazzo della Giunta regionale, da parte degli studenti e loro rappresentanti d’istituto di Potenza e dal Coordinamento 8 Novembre.

In marcia da piazza Don Bosco con indosso i giubbotti gialli, simbolo delle recenti proteste in Francia, hanno raggiunto la sede del massimo Ente lucano per denunciare – è stato il grido lanciato dai megafoni – il posticipo delle elezioni a maggio, voluto da una politica ormai destabilizzata, avvezza solo al potere e alle logiche clientelari piuttosto che alle reali esigenze della comunità.

Alla manifestazione presente il Movimento 5 Stelle con il candidato presidente Antonio Mattia che ha sostenuto la necessità di indire subito la consultazione. Sul fronte di centrodestra, presenti il “Blocco civico” di Vincenzo Belmonte – primo nome a scendere in campo nella competizione elettorale – ed il responsabile regionale e consigliere di Fratelli d’Italia Gianni Rosa, entrambi con riferimento ad una situazione paradossale causata dai problemi interni al centrosinistra e che impone un ambio al governo della Basilicata.

Share Button