Dopo le osservazioni del Viminale modifiche in Commissione a legge elettorale lucana

La necessità “di procedere ad alcune limitate modifiche della legge elettorale regionale, dopo le osservazioni del Ministero dell’Interno”, è stata ribadita dal presidente della prima Commissione consiliare della Regione Basilicata, Piero Lacorazza (Pd), che – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’assemblea – ha trasferito il testo con le osservazioni degli Uffici ministeriali a tutti i consiglieri.

Nella riunione della Commissione “che si è svolta ieri”, Lacorazza “ha proposto di compiere in tempi brevi i necessari approfondimenti con il supporto dell’Ufficio legislativo dell’Assemblea, ribadendo che l’impianto della legge – abolizione del listino, doppia preferenza di genere, premio di maggioranza, sostituzione temporanea dei consiglieri nominati assessori – non è stato messo in discussione. Non siamo di fronte ad una impugnativa e neanche ad un giudizio di costituzionalità che eventualmente può essere emesso dalla Corte presumibilmente dopo le elezioni regionali. Tuttavia, non trattandosi di modifiche sostanziali, è opportuno prevedere una revisione del testo limitata alle quattro osservazioni fatte dagli uffici del Ministero, in prevalenza di natura eminentemente tecnica”.

Oltre a Lacorazza, hanno partecipato alla riunione i consiglieri Achille Spada (Pd), Antonio Bochicchio (Psi), Gianni Rosa (Lb-Fdi), Gianni Leggieri (M5s), Giannino Romaniello e Aurelio Pace(Gm), Francesco Mollica (Udc) e Paolo Galante (Ri).

Share Button