Polese: “Il Governo gialloverde scippa a Potenza e Matera oltre 30 mln di euro”

“Il governo giallo verde ha appena scippato i Comuni lucani, e cioè Potenza e Matera, di oltre 30 milioni degli oltre 2 miliardi di euro previsti per le città italiane”.

Lo dichiara il segretario regionale del Partito democratico della Basilicata. Mario Polese che spiega: “Con un vero e proprio colpo di mano il Governo nazionale del premier Conte e dei vice Salvini e Di Maio ha deciso di gettare la maschera finalmente e mostrare la sua vera natura. Con un semplice emendamento, inserito e nascosto tra gli altri, del Decreto Milleproroghe è stato cancellato in maniera opinabile e senza senso quel ‘Piano periferie’ ideato dai governi Renzi e Gentiloni per finanziare 120 Comuni italiani che avrebbero potuto riqualificare le aree urbane degradate delle nostre città”. “Si tratta di un danno enorme e di uno schiaffo anche alla nostra Basilicata e alle due città capoluogo”, aggiunge Polese che dettaglia: “Si tratta di investimenti che erano già stati concordati e concessi alle città e alle aree metropolitane. Ora il Governo Lega M5s in barba agli accordi e alle firme hanno cancellato accordi e impegni come se nulla fosse”. In particolare sottolinea il segretario regionale del Pd lucano, “per la Basilicata erano previsti due canali di finanziamento che ora vanno perduti. Per Potenza erano stati accordati dal Governo Gentiloni 18 milioni di euro (che si aggiungevano ai 7 milioni circa di fondi regionali e privati) per il progetto di rigenerazione e innovazione sociale del quartiere di Bucaletto mentre per Matera l’accordo siglato prevedeva un finanziamento di 13,12 milioni di euro a fronte di altri 11,1 di fondi pubblici e privati per un progetto di rilancio dei centri culturali, della gestione del verde urbano al fine di migliorare la qualità della vita nelle periferie”. “Poco conta – conclude Polese – che il governo abbia detto che sono fondi solo congelati a dopo il 2020. E’ chiara la volontà di scippare i comuni di un provvedimento fondamentale perché evidentemente Di Maio e Salvini dopo mille promesse si sono accorti che non hanno i fondi per fare nulla. Il Pd della Basilicata è pronto a unirsi alle proteste già annunciate dai comuni penalizzati da questo colpo di mano giallo verde”.

Share Button