Nuovo Governo. Il consigliere regionale lucano Benedetto scrive una lettera aperta al prof. Conte

Sull’assenza del mezzogiorno nel programma del premier Conte, a livello locale è degna di nota una lettera aperta, indirizzata dal Consigliere regionale, già assessore lucano, Nicola Benedetto, al presidente del Consiglio.

Benedetto ricorda che proprio nei giorni scorsi ha lamentato l’assenza del sud “la squadra di governo invece” scrive “è guidata da un uomo del Sud come Lei, è ricca di meridionali, e presenta un dicastero senza portafoglio dedicato proprio al Mezzogiorno. Ed io mi auguro che possa lavorare bene, in Consiglio dei Ministri”.

Benedetto ricorda il tema prioritario “da cui non si può non partire” ovvero quello del lavoro “le imprese lucane” scrive “sono state letteralmente sbranate da una grave crisi strutturale e di una paralisi nella programmazione industriale, e così le nostre famiglie, sempre più povere”.

Da imprenditore di successo, Benedetto invia a Conte i propri auspici: un reale snellimento della burocrazia per le imprese, finanziamenti straordinari per le aziende che inseriscono giovani a tempo indeterminato e un approvvigionamento energetico molto meno caro, soprattutto in una terra ricca di risorse naturali come la Basilicata.

Nel lungo messaggio Benedetto spera anche in una “pronta revisione degli accordi ormai anacronistici con l’Eni” e in vista dell’appuntamento con Matera 2019, un impegno straordinario da parte dell’esecutivo sul fronte del turismo.

Share Button