Taranto, la valorizzazione del Mar Piccolo diventa una proposta di legge

Ancora una proposta di legge regionale per Taranto, questa volta sul Mar Piccolo, per il “recupero naturalistico, idrogeologico e paesaggistico e la valorizzazione economica del Mar Piccolo e delle sue pertinenze” che il consigliere Liviano depositerà a breve in Consiglio regionale.

In Provincia, la presentazione della proposta, alla presenza dell’assessore regionale della Puglia, Alfonso Pisicchio e dell’assessore all’Ambiente e vice sindaco di Taranto, Rocco De Franchi.

Il Mar Piccolo – spiega Gianni Liviano – possiede rilevanti potenzialità produttive, naturalistiche e paesaggistiche meritevoli di essere sviluppate al fine di generare una nuova economia che valorizzi le potenzialità e le peculiarità del territorio, nel rispetto dei suoi equilibri vitali. Tanto premesso, al fine di alleviare lo stato di sofferenza economica di vari strati della popolazione locale ed implementare, indirizzare e guidare lo sviluppo territoriale per conseguire il cambiamento desiderato, – aggiunge il consigliere regionale tarantino – abbiamo individuato  nel Mar Piccolo e nei territori pertinenziali (l’Ambito), l’area su cui promuovere lo sviluppo economico del settore primario (pesca ed agricoltura) e gli interventi di ripristino idrogeologico, naturalistico e paesaggistico indispensabili per il riequilibrio del territorio. Ecco perché – conclude Liviano – ho pensato ad una proposta di legge regionale. Con questo strumento,  infatti, intendiamo perseguire le finalità di salvaguardia e di valorizzazione del paesaggio e delle specificità territoriali”.

Share Button