Consiglio regionale lucano: Weekend di “riflessione” su rinnovo Ufficio Presidenza

Ancora distante il “compromesso” tra maggioranza PD e minoranze, dove su opposti fronti si sono tenute fitte interlocuzioni. L’attuale presidente dell’organismo Mollica ha rinviato i lavori a lunedì 9 aprile

Per il rinnovo dell’Ufficio di Presidenza al Consiglio regionale di Basilicata bisognerà attendere un weekend di riflessione. Ancora distante il “compromesso” tra maggioranza del Partito Democratico e le minoranze, dove su opposti fronti si sono tenute delle fitte interlocuzioni. L’attuale presidente dell’organismo Franco Mollica ha così rinviato i lavori consiliari a lunedì 9 aprile.

Nello scenario, sono sempre più intense le manovre politiche verso il voto regionale d’autunno. Prima, però, di affrontare quella che si preannuncia una lunga campagna elettorale, ad iniziare dal PD si sta provando a raggiungere un opportuno contrappeso per allargare la coalizione di centrosinistra: assist lanciato a Liberi e Uguali, sul piano nazionale ed a questo punto anche in terra lucana, pronta a fare “pace” attraverso l’elezione a presidente del Consiglio del proprio rappresentante Giannino Romaniello. Importante saranno le indicazioni del governatore Marcello Pittella da un lato e la capacità di mediare tra le diverse anime de segretario Mario Polese dall’altro.

Nel borsino dei totonomi, non è più scontata la posizione del consigliere in quota Civica Lorenzin, Aurelio Pace, fino a poche settimane fa papabile successore di Mollica. Nella mischia anche Paolo Galante di Realtà Italia e il nome caldo del PD, Vito Santarsiero. Tra le opposizioni, seppur in mancanza di una scelta, in particolare dal Movimento 5 Stelle proveranno il tutto per tutto nel far passare una figura di garanzia. Per ora solo dialettica e rumors.

Share Button