Matera. L’assessore Adriana Poli Bortone ha rassegnato le dimissioni

‘Sono venute meno le condizioni per continuare ad operare nell’interesse della citta’ e per portare avanti programmi’. Così Adriana Polibortone fino a qualche ora fa Assessore all’identità euro mediterranea del Comune di Matera nel rassegnare le sue dimissioni dall’incarico governativo; l’annuncio nel corso di una conferenza stampa tenutasi in un albergo della Citta’ dei Sassi alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti della lista ‘Matera si muove’ di cui la Polibortone era espressione in seno al Comune dal 23 giugno 2017.

Già ieri la lista Matera si muove aveva comunicato al primo cittadino la volontà di venir fuori dalla maggioranza e di passare all’opposizione “perchè – hanno detto – non interessati alle poltrone” il che già faceva già subodorare quanto sarebbe avvenuto a distanza di 24 ore.

C’e’ chi – ha detto l’ex assessore – blatera sulle regole ma le regole non le vuole e vuole evitare i bandi’, facendo riferimento a un programma biennale di eventi ‘gia’ pronto il 14 febbraio per andare in Giunta e che invece e’ ancora bloccato’; tutte le iniziative del nostro gruppo politico e dell’assessore Poli Bortone – ha precisato l’esponente di Matera si muove Pasquale Di Lorenzo – sono state boicottate dal segretario cittadino Cosimo Muscaridola e dal capogruppo del PD in Consiglio Comunale, Salvatore Adduce”.

C’è una maggioranza diversa da quella che è stata eletta ha proseguito la Polibortone portatrice – ha fatto intendere – di un clima di arroganza e di violenza verbale. De Ruggieri – ricordiamo – è stato eletto nel giugno 2015 alla guida di una coalizione formata da partiti di centrodestra e di lista civica di vario orientamento politico. Poi nel giugno 2017 la nomina del cosidetto ‘governissimo’ dal Sindaco di cui fa parte anche il Pd. Secondo Poli Bortone, ‘ci sono situazioni che si vogliono portare avanti per galleggiare o fare l’assalto alla diligenza e alla Fondazione Matera-Basilicata 2019. “Mi auguro ha concluso che in uno scatto di dignità il Sindaco De Ruggieri non soccomba all’arroganza di chi ha perso le elezioni. Il Sindaco si trova in una morsa. Al suo posto mi sarei già dimessa”.

Share Button