Cominciata in Senato la registrazione dei neo eletti

Si è aperta la “settimana della verità” per i neo parlamentari con la registrazione degli eletti con dati anagrafici, foto e firma in vista dell’apertura delle aule di Camera e Senato di venerdì 23 marzo.

Così come accaduto per gran parte dei collegi meridionali anche la classe lucana dei parlamentari 5Stelle è la più numerosa, con 7 su tredici parlamentari eletti, se si esclude l’ottavo Salvatore Caiata, espulso da Movimento. I senatori pentastellati hanno partecipato in mattinata ad un incontro con il loro leader Luigi Di Maio mentre nel pomeriggio si sono aperte le procedure di registrazione dei nuovi senatori a Palazzo Madama. La prima a presentarsi è stata il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, seguita da numerosi esponenti del Movimento 5 Stelle.

Questa settimana si annuncia intensa perchè prevede la costituzione dell’ufficio di presidenza e della giunta delle elezioni provvisori oltre che l’avvio delle votazioni sui presidenti. Nessun nome dalle due forze uscite vittoriose dalle urne, Lega e M5S “prima il metodo, poi i nomi” ha ricordato Di Maio che ha ribadito il “no” a candidati condannati o sotto processo” e al primo impegno preso in campagna elettorale con l’abolizione dei vitalizi. Mentre Roberto Maroni sul fronte leghista torna a dire no ad un governo con i pentastellati auspicando un governo di larghe intese che faccia la nuova legge elettorale e per poi tornare al voto.

Share Button