Politiche 2018. Potere al Popolo: In Basilicata a tutela dei diritti calpestati dai potenti

Anticapitalismo ed ecologia in testa al programma di Potere al Popolo, collettivo di sinistra che a Roma e Napoli ha mosso i primi passi per la composizione delle liste anche in Basilicata. Verso le elezioni del 4 marzo, un invito a giovani, lavoratori e donne – in particolare i più poveri – a sostenere i candidati lucani per rivendicare diritti e decidere finalmente il proprio futuro.

“Abbiamo rispettato il 50% di presenza maschile e femminile nella composizione delle liste al plurinominale e uninominale – ha detto il portavoce Davide Lapenna, durante l’ultimo incontro con la stampa in piazza Crispi a Potenza. Chiediamo – ha rincarato – un atto di fiducia per tutelare interessi diversi dai soliti a beneficio di imprenditori e potenti”. Obiettivo dichiarato di superare la soglia minima per rispondere ai bisogni crescenti di una società rimasta inascoltata negli anni della crisi economica, attraverso sanità e istruzione pubblica, gratuita e di qualità come previsto dalla Costituzione, abolizione del Jobs Act, legge Fornero e ripristino dell’articolo 18, fine delle missioni all’estero e riduzione della spesa militare, rimozione del fiscal compact e dei trattati imposti dall’Unione Europea.

La chiusura della campagna elettorale è prevista venerdì 2 marzo nel capoluogo, presso il ridotto del Teatro Stabile. Saranno presenti i candidati, espressione di mondo sindacale, lavoratori e studenti.

Share Button