Basilicata. Consiglio regionale, “mozioni” nella prima seduta 2018

Primi lavori del 2018 per il Consiglio regionale della Basilicata. Tralasciate alcune Proposte di Legge, tornate all’esame della Commissione Bilancio, in più, posticipata la relazione annuale sull’andamento dei progetti finanziati dall’Unione europea, la seduta è stata archiviata all’insegna delle mozioni.

Ha fatto discutere non poco quella presentata dal capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia, Gianni Rosa, il quale ha chiesto le dimissioni o la rimozione dall’incarico del direttore della Lucana Film Commission, Paride Leporace, per le dichiarazioni rilasciate in favore di Franco Piperno: esponente incriminato per azioni sovversive nonché fondatore di ‘Potere Operaio’. Secondo Rosa, gravi le parole riportate sul blog personale, sulle quali intervenire “onde evitare – ha detto – che un’Istituzione lucana venga anche solo associata” con “gli anni di piombo e le associazioni terroristiche”. Di questo se ne discuterà nelle prossime sedute, mentre è stata iscritta all’ordine del giorno e sarà discussa nella prossima riunione, una mozione del consigliere regionale del Partito Democratico, Vito Santarsiero, sulla strada statale 658 Potenza – Melfi.

“Uno dei corridoi di collegamento di maggiore rilevanza strategica per lo sviluppo della intera Regione” – ha detto in premessa. Sottolineata, l’esigenza di dirottare tutti i fondi già a disposizione e stanziarne di nuovi per realizzare 2 corsie per senso di marcia, di tipo autostradale o di tipo ‘extraurbana principale’. I 200 milioni di euro comunque insufficienti per tale obiettivo – ha concluso l’esponente della maggioranza – a distanza di sette anni sono stati impegnati solo in parte e non risultano nemmeno disponibili nella loro interezza e le progettazioni in corso da parte dell’Anas riguardano ancora interventi di corsie aggiuntive” senza alcun confronto con gli Enti Locali e gli organi istituzionali regionali.

Bypassato ancora una volta il rinnovo dell’Ufficio di Presidenza, l’Assemblea, sciolta per mancanza del numero legale, ha approvato a maggioranza anche una delibera che, in conseguenza dell’approvazione dell’esercizio provvisorio del bilancio della Regione, ha disposto la gestione provvisoria del bilancio del Consiglio.

Share Button